13 Dicembre 2023

COMUNICAZIONE AZIENDALE EFFICACE: DA DOVE PARTIRE

Introduzione

In questa pratica guida scoprirai se stai davvero facendo tutto il necessario per comunicare efficacemente la tua azienda, il tuo prodotto o il tuo brand.

Sia tu che noi sappiamo bene, infatti, che nessun prodotto si vende da solo, né tantomeno un servizio. Il momento dell’acquisto è solo l’ultimo passo del processo decisionale dell’utente, che inizia da quando nasce in lui un bisogno (più o meno implicito) fino a quando sceglie la tua azienda per soddisfarlo.

Tutto ciò che precede è un percorso tortuoso dove l’avrai spuntata tra una miriade di competitor, perché sarai stato capace di farti trovare al posto giusto nel momento più opportuno, catturando l’attenzione dell’utente e conquistandone la fiducia.

Facile, vero? Non proprio. Gestire uno store fisico, creare un e-commerce, aprire un profilo Instagram sono attività che possono sembrare semplici, ma integrarli in un percorso coerente per l’utente richiede strategia. Solo così potrai rafforzare il tuo brand e presentarti al meglio agli occhi dei tuoi potenziali clienti.

E allora, da che parte si comincia? Sviluppando in modo efficiente ed efficace la propria comunicazione.

Step 1: eseguire un audit

Il primo passo che dovrai compiere per sviluppare al meglio la tua comunicazione aziendale è fare il punto della situazione o, in termini tecnici, eseguire un audit: dare risposta a una serie di domande mirate che valutano l’efficienza e la coerenza della comunicazione strategica della tua impresa.

Si tratta di capire se il modo in cui stai comunicando è di supporto alla tua attività aziendale o non lo è. Andrai a valutare, ad esempio, lo status dei diversi mezzi di comunicazione che stai usando (su quali canali sei presente? Sono i canali giusti? Li stai utilizzando in modo corretto?), la coerenza dei messaggi condivisi sui media tradizionali rispetto a quelli condivisi sui mezzi digitali (ciò che comunichi attraverso il catalogo aziendale è lo stesso messaggio che condividi a chi ti segue sui social?), l’efficacia dei messaggi diffusi attraverso i diversi canali e la loro coerenza rispetto a mission e vision aziendale, ecc.

L’audit ti permetterà di fare un punto della situazione accurato della tua comunicazione, fornendoti già una prima idea di cosa funziona e cosa invece va sistemato. Più riuscirai ad andare in profondità in questa prima fase di analisi, più facile sarà poi individuare quali strumenti dovrai potenziare, quali messaggi ripensare, quali canali eventualmente eliminare.

I vantaggi? Ridurre al minimo gli sprechi di energie su canali e comunicazioni incoerenti per concentrare gli sforzi nel promuoverti correttamente al tuo pubblico di riferimento, ritrovando il filo conduttore da seguire nelle future azioni di comunicazione aziendale. Un’opportunità da non lasciarsi scappare!

Step 2: analizzare il mercato

Step successivo: l’analisi di mercato. Questa consiste in una serie di processi di ricerca attraverso i quali andrai a studiare il contesto economico in cui la tua azienda opera, la situazione del settore – compresa quella dei concorrenti – e il comportamento dei tuoi clienti.

Avendo a portata di mano uno studio dettagliato di questi aspetti potrai farti un quadro molto preciso della situazione in cui la tua azienda in questo momento si trova a operare e, di conseguenza, potrai redigere un progetto di comunicazione cucito su misura per le tue necessità, scegliendo la strategia migliore da seguire e individuando precocemente eventuali opportunità da cogliere o minacce da arginare.

Sostanzialmente, l’analisi di mercato serve alle aziende per non perdere di vista le possibilità che il mercato in cui opera sta sviluppando, che sia per il lancio di un nuovo prodotto/servizio o anche solo per capire le attuali necessità dei consumatori e la situazione aggiornata del settore e creare così campagne di marketing e di comunicazione che vi rispondano in maniera pertinente.

I vantaggi di una buona analisi di mercato

Sono molteplici i vantaggi che potrai ottenere da una corretta analisi di mercato. Oltre a darti la possibilità di scoprire nuove opportunità di business nelle quali investire le tue risorse aziendali, può aiutarti a individuare possibili fattori di rischio e mutamenti futuri del mercato, in modo da prevederli e minimizzarne l’impatto sulla tua operatività.

L’analisi è inoltre fondamentale per redigere un accurato business plan aziendale, attraverso il quale potrai programmare strategicamente l’attività della tua impresa; determinare il giusto prezzo per i tuoi prodotti e servizi, ovvero il valore che ne percepiscono i tuoi consumatori; valutare quanto i consumatori sono soddisfatti dall’esperienza avuta con il tuo brand; analizzare l’operato della concorrenza e quindi valutare in modo strategico come differenziare la tua offerta rispetto alla loro.

Infine, eseguire un’analisi di mercato accurata ti permetterà di ottimizzare la strategia di comunicazione da adottare, trasformandola in un vero e proprio asset che apporti vantaggio competitivo al tuo business.

Step 3: progettare una comunicazione efficace

Una volta eseguito l’audit, con i dati dell’analisi di mercato alla mano, sei pronto per il terzo passo da compiere nel processo di sviluppo della tua comunicazione aziendale: la progettazione strategica. Questa è la fase durante la quale gli obiettivi di marketing aziendali, definiti dal business plan, vengono sviluppati in un piano di comunicazione che determina come raggiungerli.

Da che parte iniziare? Innanzitutto, sarà fondamentale tu abbia un’idea più precisa possibile della tipologia di persona a cui corrispondono i tuoi potenziali clienti: quando comunichi, ti rivolgi a loro. Immaginare chi sono, qual è la loro professione, quali sono i loro interessi, cosa gli piace o non gli piace, ecc. ti permetterà di modulare la tua comunicazione e cucirgliela addosso, risuonando più autentico ai loro occhi.

Dovrai poi capire quali obiettivi di comunicazione sono più efficaci per realizzare i tuoi obiettivi di marketing. Quando elabori gli obiettivi, assicurati che questi siano reali, concreti, misurabili: in questo modo ti sarà più facile verificare di averli raggiunti, e valutare eventuali aggiustamenti in corso d’opera nel caso in cui le tue azioni non stiano andando nella giusta direzione.

Definiti il target e gli obiettivi, si entra nel vivo: dovrai decidere i messaggi da comunicare, il tono di voce, i canali da attivare e, parallelamente, dovrai definire anche le tempistiche e le modalità attraverso cui realizzerai le singole azioni.

Sviluppati tutti questi elementi, avrai a disposizione un vero e proprio piano d’attacco per raccontare la tua azienda e i suoi prodotti al target di riferimento, e non dovrai far altro che restarvi fedele. Ricorda di mantenere sempre coerenza tra i vari messaggi che andrai a realizzare, in modo da risultare credibile e farti percepire dal pubblico correttamente.

Per verificare di essere sulla strada giusta, infine, non dovrai far altro che monitorare i risultati che otterrai man mano. Non parliamo solo di numeri (fan acquisiti, like ai post, chiamate ricevute, ecc.), ma anche dello stato d’animo dei tuoi clienti, delle loro reazioni ai tuoi messaggi e dei loro comportamenti verso la tua azienda: tutti questi sono un fattore fondamentale per capire se ti stai muovendo nel modo corretto o se c’è qualcosa da cambiare, cosa funziona bene e cosa invece non performa, come puoi migliorare le azioni che non ti soddisfano.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo esplorato le tre fasi cruciali per sviluppare una comunicazione aziendale efficace: eseguire un audit, analizzare il mercato e progettare una strategia di comunicazione.

Riassumendo i punti principali:

  1. Eseguire un Audit significa valutare i tuoi canali di comunicazione e la coerenza dei tuoi messaggi;
  2. Analizzare il Mercato ti permette di studiare il contesto economico, i concorrenti e il comportamento dei clienti;
  3. Progettare una Comunicazione Efficace vuol dire definire obiettivi chiari, messaggi coerenti, e strategie ben strutturate per raggiungere il tuo pubblico di riferimento.

Questi passaggi, fondamentali per garantire che il tuo brand si distingua nel panorama competitivo creando un percorso coerente e coinvolgente per i tuoi clienti, richiedono competenza e precisione per essere realizzati al meglio. Ecco perché affidarsi a degli esperti può fare la differenza tra una strategia di successo e una che non riesce a raggiungere i suoi obiettivi.

Se desideri che la tua azienda si distingua davvero e vuoi ottimizzare ogni fase della tua comunicazione, non esitare a contattarci. Siamo pronti ad aiutarti a sviluppare una strategia su misura che renda il tuo brand irresistibile e che catturi l’attenzione del tuo pubblico.

...utlimi articoli

7 Febbraio 2024

COS’È E COME SI MIGLIORA LA BRAND AWARENESS
La brand awareness, o riconoscibilità del marchio, è uno degli indicatori di successo più importanti per qualsiasi azienda. Misura quanto un brand è conosciuto e riconosciuto, quanto è presente nella...
Leggi Leggi

29 Maggio 2024

IL POSIZIONAMENTO DI MERCATO: COS’È E COME SI OTTIENE
Quando si parla di posizionamento del brand, o brand positioning, si intende la percezione della marca agli occhi del pubblico, come questa appare nella mente del consumatore, quali idee vi...
Leggi Leggi
Much more than
Much more than
Much more than
Contattaci via email, oppure lasciaci il tuo numero di telefono, ti richiamiamo noi!
Sarà un piacere conoscere la tua idea e capire insieme la strada più adatta a realizzarla!
CONTATTACICONTATTACI